RIFORMA DELLA PREVIDENZA ENASARCO. PDF Stampa E-mail
Venerdì 22 Aprile 2011 00:00

 

 

RIFORMA DELLA PREVIDENZA ENASARCO.


Il Consiglio di Amministrazione dell'Enasarco, al fine garantire la stabilità

finanziaria della Fondazione, ha approvato la riforma del Regolamento di

Previdenza come segue:

 

ANZIANITA' CONTRIBUTIVA:


a partire dal 2012, per richiedere la pensione di anzianità Enasarco  dovranno

essere soddisfatti contemporaneamente tre requisiti:

 

-anzianità contributiva minima: 20 anni (numero minimo di anni di versamenti

Enasarco per avere diritto alla pensione);

 

-età anagrafica minima: 65 anni per gli uomini; 61 per le donne (varrà

gradualmente portata a 65 anni nel periodo 2014 - 2020) ;

 

-"quota": la somma tra età anagrafica ed anzianità contributiva non deve

essere inferiore alla "quota" prevista per l'anno nel quale si richiede la

pensione, secondo lo schema seguente:

 

  2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020
Uomini 86 87 88 89 90  90 90
90
90
Donne 82 83 84 85 86 87 88 89

90

 

 

 

 

 

 

 

ALIQUOTA CONTRIBUTIVA:

 

l'aliquota contributibutiva passerà dal 13,50% attuale (50% a carico

dell'agente e 50% a carico della mandante) al 17%. La variazione

avverrà con un aumento dello 0,5% annuo dal 2013 al 2020.

 

MASSIMALI DI CONTRIBUZIONE:

 

nel periodo 2012-2015, i massimali di contribuzione verranno elevati

nel seguente modo:

 

monomandatari: dagli attuali 27.667,00€ a 37.500,00€;

 

plurimandatari: dagli attuali 15.810,00€ a 25.000,00€.

 

NUOVI ISCRITTI ALLA FONDAZIONE (DAL 2012):

 

per i nuovi sicritti alla Fondazione, a partire dall'anno 2012,

è stata prevista la possibilità di richiedere la pensione, al

compimento del 65° anno di età, anche con soli 5 anni di

di contributi. In tale caso, la pensione percepita sarà ridotta

del 2% per ogni anno di differenza tra i 20 anni e quelli di

effettiva contribuzione.

 

CONTRIBUTO AL FONDO DI ASSISTENZA:

 

nel periodo 2012 - 2016, il contributo al fondo di assistenza

verrà elevato dall'attuale 2% al 4%, l'1% a carico degli agenti

di commercio costituiti in forma di scocietà di capitale.

L'Enasarco definirà delle attività di formazione in favore di

tali scocietà.

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Aprile 2012 23:08